dall'Umbria

Notizie dall\'Umbria


Si è svolta a Terni, il giorno 11 giugno ’08, la riunione plenaria del Comitato Tecnico Scientifico del CRO presso l’aula universitaria A (g.c.) per dibattere i temi previsti dalla preannunciata agenda.
La partecipazione è stata molto numerosa, anche da parte dei membri perugini del CTS,e la rappresentanza del mondo universitario ed ospedaliero del polo ternano molto consistente.

Dopo l’avvio ai lavori,dato dal prof. Tonato nella sua qualità di Direttore Scientifico del CRO, c’è stato il messaggio di saluto del Prof. A. Puxeddu, Preside della facoltà di Medicina dell’Università di Perugia, e del Dott. Giovannini, Direttore Generale dell’Azienda Ospedale di Terni.
Il Prof. Puxeddu ha sottolineato come questa riunione del CTS fosse la prima a svolgersi a Terni, e questo in coincidenza con il nuovo assetto dell’oncologia ternana realizzatosi con la recente nomina a responsabile della struttura complessa di Oncologia  Medica del Dott. Fausto Roila. Il Prof Puxeddu ha inoltre messo in evidenza il proficuo clima di collaborazione che si è stabilito tra Università ed Ospedale, nel pieno rispetto delle specifiche competenze e professionalità, che porterà vantaggi a tutti, sopratutto ai nostri pazienti.
Il Dott. Giovannini da parte sua ha messo l’accento sulla multidisciplinarietà che nei suoi molteplici aspetti positivi farà si che il polo oncologico ternano possa svolgere il previsto ruolo fondamentale nella rete oncologica regionale.

A seguire, il Prof. Tonato ha ripresentato i concetti informatori del CRO e della rete oncologica, dicendosi speranzoso che le attese delibere regionali per la costituzione ufficiale della rete e dei suoi organi, il CTS già operante, il comitato direttivo e la commissione oncologica regionale, il tutto in linea con il Piano Sanitario Regionale, possano aversi in tempi ragionevoli
Sempre il Prof. Tonato ha quindi riferito in termini generali su quanto è stato realizzato a partire dalla precedente riunione del CTS tenutasi a Perugia il giorno 11 dicembre 2008 e che sarebbe stato poi oggetto di specifiche presentazioni nel corso della stessa riunione. (Vedi diapositiva)
Image 
 
E’ quindi passato a prospettare gli obiettivi da raggiungere nell’immediato futuro, riportati nelle seguenti diapositive:
Image 
Image 
Image
Image 
 
Infine sono stati annunciati altri obiettivi molto importanti, realizzabili in tempi variabili, secondo difficoltà oggettivamente diverse,ma tutti concreti e possibili.
Image
Image 
 Il Prof. Tonato ha passato poi la parola al Dott. Maranzano che ha ricordato la costituzione negli anni scorsi dei primi gruppi multidisciplinari a Terni e al Dott. Roila che ha poi inquadrato in termini generali i gruppi che si sono costituiti del tutto recentemente e che sono stati poi presentati dai singoli responsabili.

In particolare hanno riferito circa la composizione e le modalità di lavoro dei Gruppi Multidisciplinari per Patologia ( GMP):

-    il Dott. Passalacqua per il GMP Ginecologia
-    il Dott. Luzi per il GMP Urologia
-    il Dott. Coccetta, preceduto da un sentito messaggio del Prof. Sciannameo, per il GMP Colon
-    il Dott. Sanguinetti per il GMP Mammella
-    il Dott.  Arcangeli , in sostituzione della Prof.ssa Papini, per il GMP Melanoma
-    il  Prof. Puma per il GMP Torace
-    il il Dott. Carletti ed il Dott. Maranzano per il GMP Neuroncologia
-    il Prof. Altissimi per il  GMP Testa-Collo

Tutti i relatori hanno messo in evidenza il nuovo clima di fervida collaborazione che permea le varie attività dei gruppi ed anche le prospettive ed i propositi di fare sempre meglio con l’idea di creare più gruppi regionali, di adottare linee guida e percorsi diagnostico- terapeutici comuni ed anche di fare ricerca in ambito regionale.

Il prof. Tonato a questo punto ha suggerito ai referenti dei vari gruppi di fornire al più presto alla segreteria del CRO la composizione dei singoli gruppi e tutte quelle informazioni secondo lo schema in uso che,inserite nel portale (www.croumbria.org), contribuiranno a dare maggiore visibilità ed anche a fornire informazioni utili ai medici di famiglia e ai pazienti e ai loro familiari.
Successivamente il Dott. Catanzaro ha relazionato sulla recente costituzione del Gruppo di Lavoro per la Psiconcologia mirante ad aggregare ed a mettere in sinergia tutte le componenti professionali operanti, finora in ordine sparso,in questo settore così importante.
La Dott.ssa Fatigoni ha presentato lo stato dei lavori del gruppo per i marker tumorali per l’uso dei quali si sta raggiungendo un consenso tra i componenti del gruppo, consenso che andrà poi divulgato con varie modalità e discusso tra tutti gli addetti ai lavori e con i medici di medicina generale.

Il Dott. Crinò ha poi illustrato due progetti di ricerca relativi al carcinoma polmonare che potrebbero coinvolgere i gruppi multidisciplinari  dei poli di Perugia e Terni.
Il primo di tali progetti,denominato ITACA, prevede la collaborazione con l’Università di Torino e riguarda lo studio dei fattori predittivi della risposta alla chemioterapia.
L’altro progetto, finanziato dal programma Italia-Usa “Farmacogenomica oncologica-Oncoproteomica”, frutto di una collaborazione con il Prof. De Maria,dell’Istituto Superiore di Sanità e membro autorevole del nostro CTS, e con l’Ospedale Forlanini di Roma, valuterà il ruolo delle più recenti acquisizioni in campo biologico al fine di rendere sempre più mirata la terapia.

Infine il Dott. E. Puxeddu ha ripresentato in questa occasione le linee guida per i tumori della tiroide, elaborate dal Gruppo Regionale e già oggetto di una riunione ad hoc a Perugia. E’ stata illustrata la metodologia seguita come pure la  ricerca prospettica che partirà a breve e volta ad analizzare l’impatto della loro implementazione nella pratica clinica.

A conclusione il Prof. Tonato, nel salutare e ringraziare gli intervenuti, ha prospettato per il prossimo futuro una maggiore frequenza delle riunioni del CTS ed anche un maggiore approfondimento dei temi trattati. A questo proposito ha invitato i membri del CTS a proporre argomenti da discutere ed anche suggerimenti per il migliore svolgimento dei lavori.



Come da proposta fatta dal Comitato Tecnico Scientifico del CRO nella riunione dell’11 Dicembre 2007  circa la opportunita’ di costituire un Gruppo di lavoro ( GdL ) per la psiconcologia , sentite le varie persone gia’ interessate all’argomento, si e’ svolta una prima riunione il 21 Maggio 2008 alle ore 15.30, presso la Biblioteca ex Oncologia, pad. P – Policlinico Monteluce - Perugia
Tale primo incontro ha permesso di definire in linea di massima il programma del gruppo, di delineare i modi e i contatti per costruire una rete regionale per la psiconcologia.
Con il parere favorevole di tutti gli intervenuti il Dott. Paolo Catanzaro e’ stato nominato
referente del gruppo di lavoro.
Spettera’ a lui quindi coordinare le varie attivita’, proporre iniziative edecidere la data e l’ l’agenda della prossima riunione.
Si e’ voluto anche ribadire il carattere  “aperto “ del gruppo e quindi l’invito
a tutte le persone eventualmente interessate a vario titolo alla tematica del gruppo
a partecipare nello spirito collaborativo e fattivo proprio dei GdL del CRO.
La costituzione del Gruppo di Lavoro, la sua composizione e le varie iniziative saranno
riportate nel portale del CRO www.croumbria.org sotto la voce  “ Gruppi di Lavoro “ (vai alla sezione GL Psiconcologia )

Perugia 27 Maggio 2008
Comunicato stampa a cura dei Responsabili del Centro di Riferimento Oncologico Regionale e del Gruppo Multidisciplinare Regionale ( GMR ) per  la patologia tiroidea               

Ieri, 6 Maggio 2008, si è svolto a Perugia, nell'accogliente sala riunioni del Residence Daniele Chianelli presso il nuovo Ospedale- polo unico dell’ Az. Ospedale – Università di Perugia,  la presentazione delle linee guida i per i tumori della tiroide elaborate dal gruppo regionale.
Detta presentazione è avvenuta alla presenza delle massime autorità accademiche e sanitarie della regione. Erano infatti presenti e hanno manifestato il loro plauso per l'iniziativa che sta a significare una fattiva collaborazione tra tutti gli specialisti della regione, il Rettore Prof. F.Bistoni, l'Assessore alla Sanità  M.Rosi, il Preside della Facoltà di Medicina Prof. A.Puxeddu, i Direttori generali delle Aziende Ospedaliere di Perugia e Terni, Dr. W. Orlandi e Dr. G.Giovannini .
La presentazione delle linee guida è avvenuta da parte del Dott. Efisio Puxeddu che ha chiaramente espresso i criteri metodologici che sono stati alla base della elaborazione del documento, fase durata circa due anni e che ha visto la partecipazione di tutti i membri del gruppo regionale, endocrinologi, chirurghi, medici nucleari,oncologi,radioterapisti,anatomo-patologie, epidemiologi , che rappresenta di per sé un evento di grossa valenza culturale. 
Le linee guida vanno a fornire ai medici di famiglia e agli specialisti della nostra regione un valido strumento di lavoro e consultazione per la pratica clinica di ogni giorno ,perché danno indicazioni,  sulla base dell’evidenza scientifica o del consenso tra gli esperti, per le scelte diagnostiche e terapeutiche da operare nel singolo caso. Ciò potrà portare ad un notevole vantaggio in termini di miglioramento dell'assistenza e di utilizzazione razionale delle risorse. In questa prospettiva la tavola rotonda successiva " Criticità e prospettive nella gestione della patologia neoplastica tiroidea in Umbria " moderata dal Prof. Palumbo e dal Prof. Tonato, ha visto la partecipazione del Prof. Santeusanio per le considerazioni generali, del Prof. Avenia e Dr. d'Ajello per la prospettiva chirurgica, del Dr. Dottorini per la terapia medico nucleare, del Prof. Cavaliere per l'Anatomia patologica, e del Prof. Binaglia per la ricerca sperimentale di base.
In sintesi ciò che è emerso è che l'incidenza del tumore è in aumento, soprattutto nelle donne, la mortalità pressocchè stabile, a testimonianza delle valide possibilità terapeutiche,e che la chirurgia della tiroide nella nostra regione ha raggiunto livelli di capacità ed esperienze notevoli, così da attrarre un significativo numero di pazienti da fuori regione. Il punto ancora carente , chiaramente espresso dal Dott. Dottorini e dal Prof.Palumbo è quello della mancanza a tutt'oggi di una struttura protetta per la radioterapia metabolica con il radiojodio.
Mancanza che ha fatto si che tutti i nostri pazienti necessitanti di radiojodio siano stati obbligati finora a recarsi presso i centri delle regioni meglio attrezzate da questo punto di vista ( Lazio, Toscana, Emilia Romagna, Lombardia.).
 Abbiamo detto “ finora “ perché con la costituzione del polo unico ospedaliero di Perugia e la pressocchè continua apertura di nuovi reparti ,anche la radioterapia metabolica diventerà una realtà. Ci si augura che ciò avvenga nel più breve tempo possibile, con il concorso di tutte le componenti sanitarie ed amministrative e per il bene di tutti.
 Due “arricchimenti “ particolari delle linee guida sono meritevoli di attenzione. Infatti a breve avverrà la loro pubblicazione sul portale del CRO ( www.croumbria.org ), così da poterne permettere la consultazione ed anche l’aggiornamento continuo che avverrà tempestivamente sulla base delle nuove conoscenze ed esperienze.
il secondo punto è che il documento delle linee guida non costituirà una acquisizione “ una tantum “, ma costituirà la premessa di uno studio prospettico che , come ha chiaramente illustrato il Dr.Stracci del Registro Tumori Umbro di popolazione, potrà valutare l’impatto nella pratica clinica della loro implementazione con notevoli ricadute sul piano assistenziale e di ricerca.


Prof. M.Tonato                                 Prof. F.Santeusanio                          Dr. E.Puxeddu
Direttore Scientifico CRO             Coordinatore GMR tiroide                Referente GMR tiroide 
"Il carcinomadella testa e del collo localmente avanzato" 
 
Perugia, 20 giugno 2008
Centro Didattico della Facoltà di Medicina e Chirurgia
Polo Universitario-Ospedaliero di Sant’Andrea delle Fratte
 
Image 
 
 Vai al Programma e alla modulo di iscrizione 

Image

Vai al Programma 

Annunci

Statistiche sui tumori in Umbria

Grazie alla fattiva collaborazione con il Registro Tumori Umbro di Popolazione (RTUP) sono disponibili anche sul sito della ROR i più significativi dati epidemiologici dei tumori in Umbria.

Statistiche tumori in Umbria

 

 

Nuovo comitato di coordinamento ROR

A seguito delle nomine dei nuovi dirigenti aziendali da parte della giunta regionale a decorrere dal 1° Marzo 2016, è stato nominato il nuovo comitato di coordinamento costituito come segue

Membri del comitato di coordinamento

 

 

ROR dell'Umbria nel panorama nazionale

La ROR dell'Umbria considarata tra le 6 reti oncologiche regionali più avanzate nello sviluppo in Italia.

Convegno al Ministero della Salute, Roma. 20 Ottobre 2016.

Programma evento

 

 

Congressi e conferenze

I PERCORSI DIAGNOSTICO- TERAPEUTICI ED ASSISTENZIALI (P.D.T.A) REGIONALI PER I TUMORI NEUROENDOCRINI

Aula Rita Levi Montalcini
C.R.E.O., Piazzale Menghini 1, PERUGIA
7 Aprile 2017

Scarica il programma

 

 

3° GIORNATA ONCOLOGICA UMBRA, TERAPIE MEDICHE ANTITUMORALI: QUALI NOVITA'

TERNI 11-12 MAGGIO 2017
Sala CONGRESSI
HOTEL VALENTINO
Via Plinio il Giovane, 3/5

Scarica il programma

 

ESMO

Copenhagen, Denmark. 7-11 Ottobre 2016

Programma

Leggi tutto...

AIOM

Roma, 28-30 ottobre 2016

Programma

Leggi tutto...

Azienda Ospedaliera PG

Azienda Ospedaliera Perugia

Azienda Ospedaliera TR

Azienda Ospedaliera Terni

USL Umbria 1

USL Umbria 1

USL Umbria 2

USL Umbria 2